Home > Roma antica > Monumenti > Ninfeo di via Amba Aradam

Ninfeo di via Amba Aradam

Ninfeo di via Amba Aradam

L'ingresso al monumento, attualmente, può avvenire o dall'interno dell'archivio del Vicariato e da un tombino lungo la strada, infatti il ninfeo si trova a m. 7.50 sotto il piano stradale, a metà tra la proprietà comunale e quella vaticana.

Nel 1962, durante i lavori per la costruzione di un fabbricato del Vicariato, all'angolo tra via dei Laterani e via Amba Aradam, furono scoperti i resti di un piccolo ninfeo del tipo cosidetto a pianta basilicale, composto da un ambiente centrale seguito da un abside ed ai latidue ambienti minori.

La prima fase del complesso è di epoca giulio-claudia e ad essa vanno riferiti alcuni resti di mosaici in pasta vitrea.

In epoca più tarda, probabilmente nel corso del III sec. d.C., vennero eseguite modifiche degli ambienti ed eseguite decorazioni pittoriche con motivi floreali, in parte ancora ben conservate.

Informazioni pratiche

Indirizzo
Via dell'Amba Aradam
Rione

I - Monti